giovedì 8 aprile 2010

SATANISMO

Il satanismo è un movimento che rivolge la sua attenzione al personaggio biblico chiamato diavolo e ne fa il punto di riferimento principale della sua ritualità.
Esso si appalesa per la prima volta nel gruppo collocato ai margini della corte del re di Francia Luigi XIV (1638-1715), intorno a Catherine La Voisin, che organizzava, per le dame di corte, le prime “Messe nere”, nelle quali il diavolo veniva adorato per ottenere favori o vantaggi materiali.Una figura chiave nella storia del satanismo moderno, fenomeno in preoccupante espansione soprattutto nei giovani, è Edward Alexander “Aleister” Crowley (1875-1947) mago inglese consumatore di morfina e oppio ed “ ottimo” ciarlatano manipolatore di cervelli.
Egli coniò le regole fondamentali del satanismo, di cui la prima è : Fai ciò che vuoi, sarai tutta la Legge. Non c’è altro Dio che l’Uomo. Questo nefasto personaggio fondò a Cefalù (PA), nel marzo del 1920, in una villa presa in affitto, la leggendaria Abbazia di Thèlema. Era, nella realtà, una casa di campagna, alla quale si accedeva attraverso un sentiero situato dirimpetto all’entrata del cimitero. L’intento dichiarato di Crowley era quello di accumulare delle energie magico-sataniche per poter conquistare il mondo e piegarlo al suo dominio. Cefalù doveva essere il luogo in cui si sarebbe dovuto creare il faro che avrebbe illuminato l’umanità sotto la guida di Crowley. Egli arrivò in quella località in compagnia dell’americana Leah Faesi, sua concubina, e di Ninette Fraux, chiamata Suor Cypris, altra sua concubina. Vivevano insieme con loro i due figli che Leah aveva avuto dal marito, dal quale era divorziata. In seguito altre donne raggiunsero Crowley a Cefalù. Fu proprio in Sicilia che Crowley conquistò buona parte della sua fama di personaggio inquietante. Il suo soggiorno fu anomalo e scandalos; ben presto; ben presto cominciarono a diffondersi voci preoccupanti sul suo conto e sulla comunità con cui viveva.
Erano tali che Crowley fu chiamato dai giornali “il re della depravazione”, “l’uomo più perverso del mondo”, “la bestia umana” ecc…
Egli stesso si definì “La grande bestia dell’Apocalisse”, “Satana”. La magia di Aleister Crowley era impregnata di satanica avversione a Cristo.
Tutti i residenti dell’abbazia erano tacciati di praticare cerimonie magiche ed orgiastiche che comportavano il sacrificio di animali sotto l’influsso di droghe pesanti. Con l’avvento del fascismo, fu espulso dall’Italia da Benito Mussolini.
Il vero satanismo contemporaneo nacque con l’occultista Anton LaVey (pseudonimo di Howard Stanton Levey, morto nel 1997), che insieme al suo amico Keneth Anger, cineasta underground di Hollywood, fondò nel 1961 l’associazione chiamata Magic Circe, la quale nel 1996, a San Francisco, si trasformò in Chiesa di Satana.
Quest’organizzazione ha i suoi “sacerdoti”, la sua “Bibbia” e i suoi “comandamenti”. È perfIl satanismo è un movimento che rivolge la sua attenzione al personaggio biblico chiamato diavolo e ne fa il punto di riferimento principale della sua ritualità.
Esso si appalesa per la prima volta nel gruppo collocato ai margini della corte del re di Francia Luigi XIV (1638-1715), intorno a Catherine La Voisin, che organizzava, per le dame di corte, le prime “Messe nere”, nelle quali il diavolo veniva adorato per ottenere favori o vantaggi materiali.Una figura chiave nella storia del satanismo moderno, fenomeno in preoccupante espansione soprattutto nei giovani, è Edward Alexander “Aleister” Crowley (1875-1947) mago inglese consumatore di morfina e oppio ed “ ottimo” ciarlatano manipolatore di cervelli.
Egli coniò le regole fondamentali del satanismo, di cui la prima è : Fai ciò che vuoi, sarai tutta la Legge. Non c’è altro Dio che l’Uomo. Questo nefasto personaggio fondò a Cefalù (PA), nel marzo del 1920, in una villa presa in affitto, la leggendaria Abbazia di Thèlema. Era, nella realtà, una casa di campagna, alla quale si accedeva attraverso un sentiero situato dirimpetto all’entrata del cimitero. L’intento dichiarato di Crowley era quello di accumulare delle energie magico-sataniche per poter conquistare il mondo e piegarlo al suo dominio. Cefalù doveva essere il luogo in cui si sarebbe dovuto creare il faro che avrebbe illuminato l’umanità sotto la guida di Crowley. Egli arrivò in quella località in compagnia dell’americana Leah Faesi, sua concubina, e di Ninette Fraux, chiamata Suor Cypris, altra sua concubina. Vivevano insieme con loro i due figli che Leah aveva avuto dal marito, dal quale era divorziata. In seguito altre donne raggiunsero Crowley a Cefalù. Fu proprio in Sicilia che Crowley conquistò buona parte della sua fama di personaggio inquietante. Il suo soggiorno fu anomalo e scandalos; ben presto; ben presto cominciarono a diffondersi voci preoccupanti sul suo conto e sulla comunità con cui viveva.
Erano tali che Crowley fu chiamato dai giornali “il re della depravazione”, “l’uomo più perverso del mondo”, “la bestia umana” ecc…
Egli stesso si definì “La grande bestia dell’Apocalisse”, “Satana”. La magia di Aleister Crowley era impregnata di satanica avversione a Cristo.
Tutti i residenti dell’abbazia erano tacciati di praticare cerimonie magiche ed orgiastiche che comportavano il sacrificio di animali sotto l’influsso di droghe pesanti. Con l’avvento del fascismo, fu espulso dall’Italia da Benito Mussolini.
Il vero satanismo contemporaneo nacque con l’occultista Anton LaVey (pseudonimo di Howard Stanton Levey, morto nel 1997), che insieme al suo amico Keneth Anger, cineasta underground di Hollywood, fondò nel 1961 l’associazione chiamata Magic Circe, la quale nel 1996, a San Francisco, si trasformò in Chiesa di Satana.
Quest’organizzazione ha i suoi “sacerdoti”, la sua “Bibbia” e i suoi “comandamenti”. È perfettamente legale e collabora anche con alcuni artisti rock.

Il primato di satanismi, a livello mondiale, pare lo detenga Londra. Subito dopo ci sarebbe Torino; seguono San Francisco, Chicago e Roma, città legate tra loro da inquietanti geometrie esoteriche, come il “triangolo nero”, che a detta di taluni esperti unisce la città del diavolo per eccellenza, Torino a Londra. Secondo il sociologo Massimo Introvigne, uno dei maggiori esperti italiani dei culti esoterici, si possono distinguere quattro correnti di satanismo, a ciascuna delle quali si ispirano poi i vari gruppi, anche se poi, nella pratica la distinzione non è mai così netta e spesso riti e motivazioni si mescolano:
1) Satanismo razionalista: Satana è semplicemente il simbolo del Male, di una visione del mondo anticristiana, edonista e immorale;
2) Satanismo occultista: accetta la visione del mondo descritta dalla Bibbia, la storia della Creazione, la cacciata dal Cielo degli Angeli ribelli poi divenuti demoni, però schierandosi "dall'altra parte", al servizio del diavolo;
3) Satanismo acido: i riti si basano sull'uso di sostanze stupefacenti, orge e abusi psicologici e sessuali. Il culto del diavolo è semplicemente una scusa per eccessi e depravazioni;
4) Luciferismo: è il satanismo di derivazione maniche o gnostica. Lucifero e satana sono oggetto di venerazione all'interno di cosmogonie che ne fanno un aspetto "buono", o comunque necessario, del sacro.
I veri satanismi sono coloro che riconoscono e adorano un satana personificato, cioè il diavolo della Bibbia. Accanto a questo satanismo occultista ne vive un altro di tipo razionalista, che ha il suo maggiore rappresentante proprio in Anton Szandor LaVey.
Il satanismo razionalista si differenzia da quello occultista perché considera satana semplicemente il simbolo della rivolta contro ogni tipo di regola: “fai ciò che vuoi”, contro la religione considerata mera superstizione.

Le motivazioni che spingono un individuo ad aderire ad una setta satanica sono molteplici. Tra queste vi sono: la convinzione di ottenere vantaggi materiali di vario genere;la volontà di contestare la società in modo eccentrico e trasgressivo; il desiderio del proibito, il piacere dell’orrido e del pauroso.
I canali favorevoli per entrare in contatto con il satanismo possono essere: partecipazione a conferenze, incontri e attività varie svolte presso palestre, centri di estetica o fitness, centri di medicine o terapie alternative, club privati o presso centri di proprietà di enti pubblici; visite domiciliari effettuate particolarmente in occasioni di momenti difficili o dolorosi per la persona visitata; la somministrazione di test di personalità, dai quali si evidenziano carenze personali che sono ritenute risolvibili solo ricorrendo a servizi proposti da organizzazioni particolari; l’offerta di corsi biblici o di lettura o approfondimento di altri testi ritenuti sacri;la proposta di corsi per sviluppare le proprie potenzialità psicofisiche, o l’offerta di corsi di particolari tecniche di rilassamento, meditative; l’offerta di attività lavorative che garantirebbero successo nella vita e la possibilità di notevoli guadagni economici;la pubblicità in Internet è anche tramite per la creazione di veri e propri gruppi religiosi virtuali.
Il coinvolgimento dell’adepto inizia di prassi attraverso un processo d’iniziazione. L'iniziazione avviene tracciando sulla fronte dell'iniziato, che è nudo, il numero 666 (numero che si riferisce alla Bestia di cui si parla in Apocalisse 13, 18) con il sangue del fondatore detto "la grande Bestia". Così questi, riceve "il marchio della Bestia". L'iniziato firma anche un patto col proprio sangue, che consiste in 12 punti:
1. abiurare il battesimo 2) abiurare la fede nell’Eucarestia 3) rifiutare l’obbedienza a Dio e dire di “si” a Satana4) ripudiare la Vergine Maria. 5) rinnegare i sacramenti 6) calpestare la Croce 7) calpestare l’immagine della Vergine e dei santi 8) giurare fedeltà eterna al principe delle tenebre; giurare sulle scritture diaboliche 9)farsi battezzare nel nome del diavolo, scegliendo un nome appropriato 10) ricevere sulla coscia il marchio di appartenenza alla setta, per mezzo dell’impronta diabolica. 11) scegliersi un padrino e una madrina della setta 12) profanare delle ostie, senza profanare i tabernacoli, ma andandosi a comunicare e conservando le sacre particole per poi profanarle durante una messa nera.
I reati più comuni associati al satanismo sono: violenza carnale, maltrattamenti, tortura e uccisione di animali o di persone, profanazione di chiese, necrofilia, uso di stupefacenti, vilipendio di tombe. La drammatica abolizione di reato di plagio, nel 1981, da parte della Corte Costituzionale, non ha favorito l’individuazione e la repressione dei gruppi satanici che perseguono, al pari di altre sette distruttive, il reclutamento e le tecniche di lavaggio nel cervello. Nel nostro paese siamo pertanto di fronte a un grave vuoto legislativo. Non esiste più alcun articolo del Codice Penale che tuteli i cittadini accalappiati e plagiati da individui senza scrupoli. In questo modo i pericoli derivanti dall’espansione incontrollata di alcune sette sono seri e molteplici, com’è stato evidenziato da una complessa ed interessante indagine condotta dal Dipartimento di Pubblica sicurezza, nel Febbraio 1998, sui movimenti religiosi.
Nella società odierna il fenomeno inquieta non poco e sta assumendo una dimensione inaspettata. Lo dimostra l’ascesa di fatti ed omicidi aberranti, ispirati dal tetro mondo dei culti satanici. Negli ultimi 10 anni i crimini legati a sette dell’occulto sono raddoppiati.
Ne riportiamo alcuni:
• Novembre 1995: nel Bolognese viene trovato del materiale da utilizzare per riti esoterici in casa di un seguace della setta satanica fondata da Marco Dimitri nel 1982, denominata “i bambini di satana”, sospettato di aver narcotizzato e violentato una sedicenne durante una messa nera. La stessa setta sarà accusata di violazione di sepolcro, sottrazione di cadavere, ratto a scopo di libidine, violenza sessuale e violenza su minori.
• Nel 1996, la procura di La Spezia ha condotto una vasta indagine denominata “Operazione Diablo”, che ha coinvolto nove giovani dai diciotto ai ventisette anni. Le accuse andavano dal danneggiamento e violazione di sepolcro al furto aggravato di arredi sacri
• Nel febbraio 1996, a Milano, presso il cimitero Maggiore, sono stati ritrovati i resti di riti satanici fatti con sacrifici di animali
• Nel giugno 1996, un maestro elementare di Milano viene sorpreso a parlare per telefono di riti satanici con una maga, con chiaro riferimento a sacrifici di bambini
• Gennaio 1998: due giovani, Fabio Tollis e Chiara Marino, escono di casa per una gita e scompaiono; poco dopo altri due ragazzi di suicidano. Si scoprirà che sono due vittime degli assassini appartenenti alla setta satanica “ le Bestie di satana” che per anni ha agito nel Varesotto
• Febbraio 1999: la Digos scopre gruppi che praticano riti in cimiteri e luoghi di culto abbandonati
• Nel giugno 2000, Suor Maria Laura Mainetti viene assassinata a colpi di pietre da tre ragazzine minorenni di Chiavenna (Sondrio). Affermeranno che volevano offrire un sacrificio al diavolo
• Maggio 2005: a Palermo una ragazzina di 14 assi si suicida. Sul banco di scuola della suicida, verrà ritrovata la scritta: “Enless se ne va.Morte 666”. La numerazione usata nella frase rimanda al culto di Satana. Nel cellulare della giovane sono state rintracciate frasi inneggianti a riti demoniaci e strani soprannomi, elementi che confermerebbero i rapporti della giovane con appartenenti ad una setta.
Le poche testimonianze raccolte evidenziano anche l’esistenza di pedofili satanismi.
Cronache orribili e disumane affermano che, nel corso di alcuni riti satanici, dei bambini sono stati torturati e violentati. Ai confini dell’immaginabile umano sono, infatti, i racconti di ragazzine adolescenti offerte agli alti sacerdoti di una setta ed ai loro adepti per essere violentate. Una volta gravide, le piccole erano costrette ad abortire, su altari sacrificali, ed il feto, di quattro mesi, spartito per la purificazione dei capi che ne bevevano il sangue e poi se ne cibavano... (inchiesta condotta dalla Società Nazionale per la Prevenzione della Crudeltà Contro i Bambini di Londra). Spesso le sette acquistano i bambini dall’Est d’Europa, o pagano donne perché consegnino i loro feti a fini sacrificali.
Altri resoconti di cronaca descrivono il ripugnante rito di prelevare il sangue di un neonato, circa due litri, che viene versato in un vaso di trenta centimetri di diametro ed esposto nel primo giorno di luna nuova a partire dal segno zodiacale di nascita dello stregone. Un’ora prima dell’alba si raccoglie solo la pellicola raggrumatasi in superficie e la si ingerisce. Il procedimento è ripetuto altre volte, con altre vittime.
A Roma, esiste la Setta del Laterano, della quale farebbero parte circa 30 adepti. Sempre nella capitale sono presenti, come in altre città italiane(Milano, Firenze) gruppi assai pericolosi di satanismi metropolitani, secondo alcuni dediti al sacrificio umano. È attiva, inoltre, la setta “dell’Orgasmo nero”, i cui adepti sono stati accusati di utilizzare, durante i loro riti, droghe, sangue umano ed altresì di praticare la scarnificazione.
A Napoli troviamo la filiale italiana del “Tempio di Set” fondato da Michael Equino nel 1975. i suoi membri sono sospettati di aver organizzato, nei sotterranei dello stadio San Paolo, delle messe nere.

Il Tempio di Set
In quello stesso anno, fu riconosciuto come una chiesa non-profit e conseguì pertanto l'esenzione dalle tasse statali e federali. Si tratta di una religione altamente sofisticata e intellettuale, la cui filosofia è incentrata sull'acquisizione dell'auto-conoscenza e del potere mediante la magia, la responsabilità e la volontà. Michael Aquino, ancora a capo del Tempio di Set, è stato tenente in un'unità dell'esercito specializzata nella guerra psicologica. Si unì alla Chiesa di Satana nel 1969 mentre prestava servizio militare, divenne sacerdote nel 1970, e fu quindi promosso al grado di Magister IV, il più alto dopo quello di Sommo sacerdote, ricoperto da Anton LaVey. Nel 1975 sia differenze filosofiche, sia la percezione che LaVey stesse usando la chiesa per i suoi fini di arricchimento personale, condussero Aquino a lasciare la Chiesa di Satana, insieme con un certo numero di adepti, per fondare il Tempio di Set. In contrasto con la filosofia edonistica di Anton LaVey, la filosofia setiana aspira ad un supremo autocontrollo e al potere mediante la magia. Gli adepti si denominano Setiani perché identificano nel dio egizio Set un modello molto più complesso del Satana giudeo-cristiano. Tuttavia, essi continuano a considerare satanista la propria religione, in ciò che essa è un Sentiero della Mano Sinistra che si oppone alle tradizionali credenze giudeo-cristiane.I Setiani, sebbene credano in una divinità nel senso letterale, non adorano Set nello stesso modo in cui i Cristiani adorano Dio. Piuttosto, essi adorano Set in quanto rappresenta una coscienza più profonda e la forza individuale - così che il culto di Set è analogo al culto dell'individuo. In breve, essi non pregano Set, ma lo emulano. The Book of Coming Forth by Night (Il libro dell'avanzamento notturno), scritto da Michael Aquino, si dice con l'aiuto dello stesso Set, può essere considerato un testo sacro del Tempio. La gerarchia religiosa del Tempio di Set comprende sei gradi di iniziazione: Setiano I, Adepto II, Sacerdote/-essa di Set III, Magister/Magistra Templi IV, Magus/Maga V, e Ipsissimus/Ipsissima VI. Il nuovo membro comincia come Setiano I, quindi perviene al grado di Adepto II solo dopo essersi impadronito dei principi essenziali della magia nera. Se i novizi non pervengono entro due anni al secondo grado, vengono allontanati. Moltissimi membri rimangono al secondo livello per tutto il tempo della loro appartenenza al Tempio. Il potere esecutivo nel Tempio è detenuto dal Consiglio dei Nove, che designa sia il Sommo Sacerdote di Set sia il Direttore esecutivo. Il tempio di Set è altamente organizzato e ha membri in tutto il mondo, ma dato che evita la pubblicità e mantiene segreto il nome dei membri, non si sa con certezza quanti essi siano. Il loro sito web, The Official Temple of Set World Wide Web Site (http://www.xeper.org/pub/tos/), fornisce informazioni in sette lingue diverse.
Non si ricordano episodi di violenza coinvolgenti il Tempio di Set. Tuttavia, il Tempio nel corso degli anni è stato tormentato da azioni legali, concernenti specificamente il suo fondatore. Nel 1986, scoppiò uno scandalo che portò alla luce accuse di molestie a bambini nel centro di accoglienza diurna alla base militare di Presidio, cui Michael Aquino era stato assegnato.. Tuttavia nessuna accusa contro Aquino fu mai formalizzata. Il Tempio di Set è una religione satanista altamente organizzata, sofisticata, influente e fiorente.

CHIARA MARCARI

Nessun commento: