giovedì 1 gennaio 2009

INFLUENZE MAGICHE ED OCCULTISMO NELLA SOCIETA’ POST CONTEMPORANEA

Che cosa possono offrire all'uomo d'oggi la magia e le altre scienze
occulte? Si tratta di metodi per entrare in contatto con la realta',o di modi
per sfuggirla?Sono domande a cui ciascuno di noi deve trovare una sua
risposta. Alcuni diranno che la ricerca occulta non ha piu' nulla da dirci,e
che affrontarla significa ripudiare la ragione e la scienza;che credere
nella magia e nel sopranaturale significa ritornare all'eta' della
superstizione o a una mentalita' infantile che accetta in un modo acritico
qualunque evento meraviglioso per il solo fatto che e'
meraviglioso. Certo,l'ondata di interesse per l'occultismo che sembra oggi
sommergere il mondo occidentale deve parte del suo successo a quanto di
sensazionale,di irrazionale,oltre che di erotico e di violento contiene;ma
ritenere che queste siano le sole ragioni del suo successo significa
giudicare le cose in un modo troppo rigido. Che i pianeti possano avere
un'influenza sulla nostra vita;che il nostro carattere e il nostro destino
siano segnati nei numeri corrispondenti ai nostri nomi;che gli incantesimi
possano essere efficaci in bene o in male,che demoni e spiriti dei defunti
possano essere evocati per mezzo della magia rituale,sono tutte affermazioni
riguardanti il mondo oggettivo e le leggi che lo governano. In teoria
dovrebbe essere possibile accettarle o respingerle in modo definitivo,e fino
a quel momento siamo liberi di scegliere se credervi o non credervi. Ma anche
quando esse fossero state definitivamente respinte,esse non diventerebbero
per questo meno degne di essere studiate. Non vi e' dubbio che queste
credenze siano state parte della struttura della mente umana per migliaia di
anni e che in una certa misura lo siano ancora;le credenze in se' possono
essere parzialmente o totalmente errate,ma il fatto che siano sopravvissute
per un tempo cosi' lungo ha un suo significato. Esse non vanno
necessariamente considerate come un segno di inferiorita' mentale e di
superstizione: per un aspetto esse rappresentano l'aspirazione umana a
trovare ordine e senso nel mondo che ci circonda,e rispecchiano anche
l'aspirazione della nostra mente a comprendere in un senso piu' ampio la
realta'. Per ciascuno di noi la realta' ha dei limiti precisi.per qualcuno
essa sara' limitata alla cucina,al supermarket,alla camera dei bambini e
alla televisione,mentre per qualche altro all'ufficio.Per ottenere un ambito
un po' piu vasto della realta' possiamo leggere libri,andare in
chiesa,viaggiare in paesi stranieri.Ma per quanto piena possa essere la
nostra vita,tutti dobbiamo alla fine riconoscere che nel mondo e nella vita
esiste molto piu' di quanto possiamo sperare di conoscere e
sperimentare. Eppure noi siamo in grado di conoscere e sperimentare assai piu
di quello che ci e concesso oggi e per ottenere questo sono necessarie due
cose; innanzitutto dobbiamo comprendere la natura dei nostri limiti e
distinguere tra quelli che sono fissi ed immutabili,e quelli che possono
essere dovuti alla pigrizia,alla mancanza di curiosita',all'accettazione
acritica delle idee correnti;in secondo luogo,dobbiamo saperci esporre
all'influenza di altre realta',di altre culture e di altri modi di intendere
il mondo.La magia e le scienze occulte hanno importanza in questo
senso,perche'sono basate su un concetto della realta' diverso da quello che
ha dato forma al nostro mondo. Non e' possibile negare che le conquiste della
civilta' tecnologica occidentale sono state pagate ad un prezzo che va
dall'aumento della tensione nervosa alla distruzione delle risorse naturali
della terra. In nome del progresso abbiamo sfruttato per secoli e secoli il
nostro prossimo,la natura e l'ambiente. Solo ora ci stiamo svegliando di
fronte al fatto che cio' che e' oggetto di sfruttamento si puo' ribellare in
modi imprevedibili.La nostra reazione a tutto questo e' in genere che i mali
derivati dalla tecnologia si possano combattere con una migliore
tecnologia:Se i fiumi s'inquinano la soluzione sara' quella di elaborare
metodi antinquinamento piu' efficaci e percio' piu costosi.E tuttavia un
ritorno alla visione magica del mondo potrebbe avviarci alla vera
soluzione. E come?Attraverso la constatazione che e ' fondamentale in tutte le
credenze antiche,che il mondo rappresenta un grande progetto,una totalita'
in cui tutte le parti sono in una relazione di dipendenza reciproca,in modo
che tutto cio' che modifica una parte modifica anche il tutto e viceversa. E
molti mali del mondo moderno possono essere fatti risalire al fatto di avere
dimenticato questo principio fondamentale.



MARCO PANICO

Nessun commento: