sabato 8 marzo 2008

IO DONNA

Era il tempo dei frutti acerbi e io assaporai, l’amore.
Colsi poi i miei frutti maturi, rossi di passione,
scaldati dal sole della mia estate.
Io donna mai avara d’amore,
ora osserva le foglie staccarsi dal ramo più alto,
è dolce il profumo d’autunno misto ai ricordi.
Quante rughe sul mio volto e sul mio cuore
Ma io donna so ancora amare,
so ancora sorridere.

Rosanna Iozzino

Nessun commento: