domenica 30 settembre 2007

I Vecchi

Come lucertole inebriate dal sole

come girasoli amati della luce

i vecchi: troppe medicine

per curare le ferite del tempo

troppe parole

per navigare nel mare della solitudine.

Hanno una foto ingiallita nel cuore!

Ricordi di una madre perduta

di un bambino affamato

di un giovane soldato

di un amico smarrito nel lungo cammino.

Vivono e si scaldano al fuoco dei ricordi

perchè la fiamma della Speranza è spenta ormai.

I vecchi: sono legati agli oggetti

come alle loro idee,

testardi ed egoisti come bambini capricciosi;

ma in fondo hanno solo paura

di morire da soli.

E allora tu prendi le loro mani tremanti

nelle tue

il loro calore riscalderà  il cuore.

accarezza le loro spalle curve:

il loro sorriso ti ridarà  la pace.

Asciuga le loro lacrime di nostalgia

e nei loro occhi ritroverai Dio.

 

Rosanna Iozzino

1 commento:

Anonimo ha detto...

hai ragione bisognerebbe dare molta importanza alle persone anziane, avere sempre in mente che costoro sono un pezzo di storia...