lunedì 16 luglio 2007

Nascondino: Amore e Follie

Un giorno la follia decise di coinvolgere i suoi amici a giocare a nascondino. domandò la curiosità Accettarono tutti al di fuori della prigrizia e della paura. <1>, la follia iniziò a contare. La fretta si nascose per 1° dove le capitava. La timidezza cominciò a piangere, perchè non trovava un angolo adatto per nascondersi. La disperazione era già disperata vedendo che la follia era già a 99. <...100 !!!!> gridò la follia . La 1° ad essere trovata fu la curiosità, perchè non aveva saputo resistere all'impulso di uscire per vedere chi sarebbe stato il 1° ad essere trovato. Guardabdo da una parte la follia vide il dubbio sopra un recinto, che non sapeva decidersi da quale lato si sarebbe nascosto. E così di seguito la gioia la timidezza e la tristezza. Quando tutti erano di nuovo riuniti la curiosità domandò: dov'è. Nessuno lo aveva visto. La follia cominciò a cercarlo, cercò in cima alle montagne, nei fiumi e sotto le rocce, ma non trovò l'amore. Cercando da tutte le parti la follia vide un roseto, prese un bastone e cominciò a cercare fra i rami. D'un tratto senti un grido. Era l'amore che urlava perchè la follia le aveva ferito un occhio. La follia non sapeva più cosa fare. Cercò di scusarsi fino ad implorare l'amore per avere il suo perdono. Arrivò a promettergli di seguirlo per sempre. L'amore accettò le scuse e la proposta della follia. Da quel giorno l'amore è cieco ed è sempre accompagnato dalla follia. Pur essendoci dei caratteri comuni, la maggior parte delle reazioni o delle pulsioni amorose sono soggettive e variano da individuo a individuo. Ci sarebbero, secondo alcuni, tre fasi principali nell'amore fra esseri umani: infatuazione o (Innamoramento), attrazione e attaccamento, composte da vari elementi (passione, affetto, attaccamento, fedeltà, ecc.). L'amore e la paura di perdere la persona o la cosa amata, accompagnano spesso un sentimento di protezione e/o gelosia verso l'oggetto di tale sentimento. In taluni casi l'amore assume aspetti patologici, quando è la causa che impedisce la conduzione di una vita normale o l'elemento scatenante di un attaccamento morboso.Ci sono persone nella vita che comunque non si innamorano mai.


Raffaele Traino

Nessun commento: